Animali sgozzati vivi e bambini esultanti con carcasse sanguinolente

Condividi!

La notizia che ci arriva da Castelnuovo Scrivia ha dell’agghiacciante e riguarda via Marconi, nel centro del paese: ci segnalano urla di poveri animali, bambini e adulti che esultano uscendo dal cortile con corpi di animali sanguinolenti in bella vista in sacchi di plastica trasparente o neanche quello.

Si tratterebbe di stranieri che praticano la macellazione secondo il rito islamico, meglio conosciuta come macellazione halal.

La macellazione Halal prescrive che, al momento dell’uccisione, l’animale deve essere cosciente e che venga ucciso tagliandogli la gola con un coltello affilato. La testa dell’animale deve essere orientata verso la Mecca e non deve essere recisa. Nel momento dell’uccisione, il macellaio islamico deve recitare la formula “In nome di Dio, Clemente, Misericordioso”.

La morte sopraggiunge lentamente, tra urla e sofferenze inaudite, mentre il flusso di sangue fuoriesce dal collo della povera bestia.

La struttura in cui si pratica questo tipo di macellazione a Castelnuovo, però, è legale e perfettamente a autorizzata grazie ad una legge Comunitaria.

Quando avvengono le pratiche di macellazione, sul posto sono presenti i medici veterinari dell’ Asl.

Non ne eravamo a conoscenza, ma sembra che la vicenda a Castelnuovo vada avanti da qualche tempo. Nei giorni scorsi, però, ci sono stati dei problemi perché a quanto pare, durante la festa della macellazione, gli islamici avevano occupato la strada e in auto era difficile passare. Un paio di trattori sono dovuti rimanere fermi perché non sarebbero passati senza fare danni.

Questa la denuncia del giornale locale OggiCronaca.it.

Queste pratiche avvengono in tutta Italia, spesso in modo illegale, ma, e questo è ancora peggio, molte volte in modo legale.

 

 




Lascia un commento