Ebola in Texas: casa infermiera sigillata, cane non sarà abbattuto

Condividi!

La casa di Dallas dell’infermiera che è stata contagiata è stata circondata dalle autorità, sigillata e decontaminata.

L’infermiera, che lavora al Texas Health Presbyterian Hospital, faceva parte di un team di cura dell’immigrato liberiano Thomas Eric Duncan morto dal virus la scorsa settimana.

La sua identità non è stata rivelata.

Anche le aree comuni esterne al suo palazzo, come inferriate e passamano sono state decontaminate.

Un cane è stato trovato dentro l’appartamento della donna. L’animale non sta mostrando sintomi di Ebola e, a differenza del povero Excalibur, verrà tenuto in quarantena e curato.

Le autorità hanno contatti tutti i residenti della zona, l’auto dell’infermiera è stata sequestrata perché contaminata.




Lascia un commento