Burocrazia: imprenditore suicida per una ‘dimenticanza’

Condividi!

Escluso dall’appalto del Comune di Pordenone per la gestione del Caffè letterario che conduceva da 12 anni,un imprenditore si è suicidato.

L’uomo, 59 anni, aveva dimenticato di inserire in un’apposita busta la fotocopia della carta d’identità, da qui l’esclusione.

L’imprenditore era scomparso da casa giovedì. Il suo cadavere è stato trovato all’interno dell’auto a Cordenons, sul greto del fiume Meduna.

L’uomo, secondo il racconto degli amici,non riusciva a darsi pace per quella fatale dimenticanza.

La burocrazia.




Lascia un commento