EBOLA: Ecco il primo ‘kamikaze’ biologico

Condividi!

Patrick Sawyer, avvocato liberiano naturalizzato americano per Ius Soli è morto tentando di diffondere il virus Ebola. Per vendetta.

La sua morte risale ad alcune settimane. La vicenda è stata taciuta per non mettere in luce i rischi di uso terroristico del virus.

Patrick_Sawyer

L’uomo era convinto di aver contratto il virus dalla ex compagna, che, secondo lui, lo tradiva con un giovane liberiano risultato anche lui infetto.

Così, ha deciso di mettere in atto la sua vendetta nei confronti del genere femminile, avendo rapporti con prostitute allo scopo di infettarle e diffondere il contagio.

Si fanno risalire all’uomo oltre 13 contagi, ma potrebbe essere un numero sottostimato.

Si è poi scoperto che, invece, sarebbe stato contagiato dalla sorella, morta per il virus il 7 luglio scorso.

Immaginate centinaia di Patrick Sawyer sui barconi.




Lascia un commento