Ebola dilaga, Lega: “Chiudere frontiere prima sia troppo tardi”

Condividi!

“Ebola ‘sfonda’ i confini degli Stati uniti, dopo Dallas un caso sospetto a Washington, l’Agenzia europea del farmaco è in allarme: è necessario da subito bloccare le frontiere per motivi di salute pubblica e rischio pandemia”.

E’ l’appello del deputato leghista Gianluca Pini, alla luce delle ultime notizie sulla diffusione ormai dilagante del virus.

“Dopo gli Stati uniti l’allarme dilaga anche in Europa – aggiunge -. Il governo sta prendendo alla leggera una minaccia reale e sottostima i potenziali rischi. Piuttosto che trovarci a inseguire la decontaminazione, magari a causa di qualche clandestino sbarcato, è meglio agire con misure preventive, e il caso richiede che siano drastiche: stop agli accessi e controlli sanitari serrati”.




Lascia un commento