Chi ha pestato l’immigrato? I volontari del centro d’accoglienza…

Condividi!

Mare Nostrum è un grande business per i cosiddetti ‘volontari’, cooperative e caritas che gestiscono i vari centri.

Quindi, il business va protetto.

Così adun nigeriano che, ospite della solita comunità alloggio “Esperanza” per clandestini minorenni, protestava perché non gli veniva concesso il permesso di soggiorno hanno pensato un volontario della comunità, Francesco Sagona di 32 anni e il figlio del proprietario della comunità.

L’hanno preso, portato sulla spiaggia e riempito di botte. Creava scompiglio nel centro disturbando il business.

Già che ci siamo ci poniamo la domanda: in Nigeria non c’è né guerra, né dittatura. Perché il minorenne non viene affidato all’ambasciata nigeriana e ricondotto a casa sua, invece di venire affidato a loschi figuri che vengono pagati con i soldi delle nostre tasse, ben 80€ al giorno?




Un pensiero su “Chi ha pestato l’immigrato? I volontari del centro d’accoglienza…”

Lascia un commento