Ucraina: blitz russofobi, abbattute statue

Condividi!

In una serie di blitz anti-russi sponsorizzati dal governo di Kiev, sono state distrutte alcune statue di eroi e personaggi storici russi, tra il generale Kutuzov e Lenin (in quanto russo, non in quanto padre della rivoluzione d’Ottobre).

kutuzov

I blitz sono stati compiuti da gruppi nazionalisti radicali.

Mosca ha più volte protestato contro queste ”azioni barbariche russofobe”, di cui è rimasto vittima nella regione occidentale di Leopoli anche il monumento a Mikhail Kutuzov, il generale che sconfisse Napoleone.




2 pensieri su “Ucraina: blitz russofobi, abbattute statue”

  1. Non sono affatto russofobo, ma l’abbattimento della statua di Lenin la condivido. Anzi, lo facciano anche in Russia stesso di rimuovere i simboli a tutt’oggi esistenti che riguardano Lenin, Stalin e il regime sovietico.

    Se é per questo io sono pure la rimozione del rilievo raffigurante Mussolini a cavallo nel monumento alla Vittoria di Bolzano, che mantenerla ancora lì mi sembra inopportuno visto che il fascismo non é più in vigore da 71 anni. Purtroppo fino ad oggi non è mai stato rimosso perché considerato (erroneamente e stupidamente) simbolo dell’italianità dagli italofoni, mentre invece é (giustamente e correttamente) considerato simbolo dell’oppressione e della snazionalizzazione dai germanofoni.

Lascia un commento