PD verso la scissione: è tutti contro tutti

Condividi!

ROMA – Mentre l’Italia affonda, quelli del PD si sbranano sul cadavere dell’economia.

Non è riuscita, a quanto si apprende da fonti del partito, la mediazione tentata dal vicesegretario Lorenzo Guerini con la minoranza Pd per arrivare ad un documento comune.

Dopo ore di discussione – mai che lavorassero – la trattativa è saltata e la minoranza a questo punto va verso la rottura.

Si attendono le conclusioni di Matteo Renzi. E anche la sua conclusione come premieri, ha fatto abbastanza danni.

Intanto la direzione del PD ha approvato l’abolizione dell’art.18, era prevedibile, visto che è controllata da Renzi.




3 pensieri su “PD verso la scissione: è tutti contro tutti”

  1. Ormai il pd ex PCI-PDS-DS,è diventato un’accozzaglia di ex socialisti,democristiani,repubblicani,socialisti democratici,anarchici e chi più ne ha più ne metta,in perenne contrasto tra loro.Un esempio?La Rosita Nazionale di Sinalonga è forse stata una fervente comunista?Quando mai!!!Sul libro nero del Comunismo una frase,che spero sia profetica mi ha colpito.
    “Il comunismo si dissolverà in mille rivoli in perenne lotta tra loro che preso si seccheranno”.Speriamo che sia vero e di buon auspicio.I segnali ci sono tutti.

Lascia un commento