Allarme ‘rassismo’ nel calcio

Condividi!

Ennesimo pagliacciata a sfondo ‘rassista’ della famiglia Barwuah. Uno ce lo siamo tolti di mezzo, è rimasto il fratello.

Per chi non lo conoscesse, si chiama Enock Barwuah, ed è ancora più intelligente del fratello.

Durante una partita del campionato di Eccellenza tra Vallecamonica e il Darfo Boario, dice: “Mi hanno detto negro di m., fatto il verso della scimmia e hanno tirato in ballo anche mio fratello Mario”. Ci è rimasto male, pare, per il mancato lancio di banane.




2 pensieri su “Allarme ‘rassismo’ nel calcio”

  1. Questi negri che proliferano irresponsabilmente sono da sterilizzare (o da castrare), perché lasciandoli liberi di procreare, in Italia avremo nei prossimi anni altri “barwuah” a cui poi verrà pure data la nostra cittadinanza.

    Sterilizzare i gatti randagi é “giusto”, i negri invece li si lascia continuare a proliferare, quando in realtà sterilizzandoli in massa in Africa, sarebbe un atto di giustizia verso il mondo.

I commenti sono chiusi.