Ecco l’esperto anti-Grillo che vuole curare TBC con la musica…

Vox
Condividi!

Dopo la denuncia del sindacato di Polizia, rilanciata dal blog di Grillo, Repubblica e i media di distrazione di massa hanno subito organizzato una trentina di prezzolati esimi ricercatori (una infima minoranza) perché scrivesse una lettera aperta, con la quale negare il legame tra Tubercolosi e Immigrazione.

Tra questi, il nome più importante è quello di tal Giorgio Besozzi, presidente di ‘Stop Tb Italia Onlus’, noto per la sua idea di combattere la TBC con la musica

Vox

Potremmo istituire all’arrivo delle navi di Mare Nostrum, oltre ai pagliacci , anche orchestrine, o magari, restando in tema, africani coi tamburi.

Per carità, la musica è una bella cosa, ma i problemi seri si affrontano in modo serio. Chi è il comico?




4 pensieri su “Ecco l’esperto anti-Grillo che vuole curare TBC con la musica…”

  1. Leggo il vostro Blog giornalmente, solo un appunto. Fate attenzione a come date le notizie e/o i commenti. Mentre e’ chiaro che l’aumento della TBC in Italia e’ strettamente legato all’immigrazione, e solo uno schifoso del PD potrebbe negarlo, mi sembra di capire che il Besozzi usi la musica come mezzo per attirare l’attenzione sul problema TBC e non per curarla. Con grande fatica sto cercando di fare apprezzare il vostro blog a piu’ persone possibile, anche disgraziati/intellettuali di sinistra, mettere commenti di questo non fa altro che rinforzare l’opinione che questi radical-chic hanno nei confronti di chi cerca di mostrare la verita’ come state facendo voi. Non fermateVi per cortesia ma cercate di mettere commenti meno fuorvianti… altrimenti rischiate solo di dare piu’ strali a chi vi vuole mostrare come facinorosi e non obbiettivi. Per il resto vi ringrazio.

    1. Suvvia…è un articolo ‘paradossale’ che si prende gioco di un individuo che pensa di combattere un’epidemia con i concerti – vizio ormai di molte associazioni – invece che con provvedimenti seri. Del resto c’è anche il link.

      In questi anni pullulano le associazioni che danno vita ad eventi pubblicitari con la scusa di una o l’altra patologia, basti pensare alla ridicola ‘doccia gelata’ degli ultimi giorni.

      1. Purtroppo, essendo imparentato con persone che un tempo se ne andavano a lavorare con Il Manifesto sotto il braccio e ora sono lingua in bocca con la ex DC, so quanto possano essere subdoli questi buonisti…

I commenti sono chiusi.