Sempre peggio: industria in contrazione

Condividi!

NUOVO MINIMO PER LE IMPRESE MANIFATTURIERE, E NON CI SONO ANCORA GLI EFFETTI DELL’EMBARGO RUSSO

Roma – Nuova contrazione per l’attività manifatturiera in Italia, che tocca i minimi da 14 mesi.

L’indice Pmi, calcolato da Markit Economics, è sceso ad agosto a 49,8 punti da 51,9 di luglio contro attese per un calo più contenuto a 51 punti. La soglia dei 50 punti fa da spartiacque tra espansione e contrazione.

Ad agosto, l’attività manifatturiera rallenta in tutta l’eurozona, precipitando ai minimi da 13 mesi. L’indice Pmi scende a 50,7 punti da 50,8 punti contro attese per un dato invariato: in Germania cala più del previsto a 51,4 punti da 52 punti contro stime per un dato fermo (mini moda 11 mesi); resta in contrazione il settore in Francia con l’indice a 46,9 punti (minimo da 15 mesi ).

Confermata la contrazione dell’economia tedesca. Il Pil della Germania ha segnato un calo dello 0,2% rispetto al trimestre precedente.

L’euro continua a mietere successi.




Lascia un commento