Russia chiude frontiere a studenti africani

Condividi!

L’HANNO CHIAMATA ‘ESTENSIONE DELLA PAUSA ESTIVA’

MOSCA – Le università russe hanno esteso ‘la pausa estiva’ per gli studenti provenienti dai paesi dell’Africa occidentale, nel forte timore che porti con sé l’epidemia del virus Ebola, lo ha comunicato il Vice Ministro dell’Istruzione e della Scienza Veniamin Kaganov alla stampa oggi, lunedi.

“Per gli studenti provenienti da questi Paesi, che stanno studiando in Russia, abbiamo esteso le ‘vacanze’, di conseguenza, verranno più tardi. Spero che i principali problemi spariranno da quel momento. Per ora, la vacanza è stata prorogata per due mesi “, ha detto Kaganov. Per ora.

Autorità sanitarie russe stanno monitorando tutti i potenziali portatori del virus Ebola in arrivo in Russia, tra cui studenti provenienti da nazioni africane, ha aggiunto il funzionario.

Kaganov anche detto che ci sono circa 7.000 studenti provenienti dall’Africa che studiano nelle università in tutta la Russia. Un problema che Putin deve affrontare, se veramente vuole essere il faro dell’identitarismo europeo.




Un pensiero su “Russia chiude frontiere a studenti africani”

Lascia un commento