Germania, voto in Sassonia: valanga euroscettica

Condividi!

La Cdu della cancelliera Angela Merkel ha il peggior risultato mai ottenuto alle elezioni regionali in Sassonia, un land dell’ex-Ddr.

Secondo le proiezioni la Cdu avrebbe ottenuto il 39,5%, inferiore di mezzo punto rispetto al 2009.

Per la prima volta entrano nel Parlamento gli euro-scettici dell’Afd, che ottengono il 10%. I liberali della Fdp, tradizionali alleati della Cdu, sono sotto la soglia di sbarramento.

Gli ex comunisti orientali si fermano al 18,7%, i verdi al 5,7%, l’Spd al 12,3%.




2 pensieri su “Germania, voto in Sassonia: valanga euroscettica”

  1. Alternativ fur Deutschland, é un partito euroscettico, anti-euro, ma é fortemente neoliberista. Tra l’altro non é chiaro qual’é la sua posizione sull’immigrazione, necessaria da capire in un paese come la Germania che subisce una costante invasione di stranieri da oltre 60 anni, grazie alla premiata ditta CDU-SPD.

    Alle politiche scorse, AfD ha ottenuto il 4,5% dei consensi, dunque in Sassonia ha più che raddoppiato. Questo dato é sintomatico perché fa capire come a poco a poco anche in Germania cominciano a farsi sentire i danni provocati dalle politiche dell’Unione Europea, e la sua situazione situazione economica positiva, è solo apparente.

    Diciamo che AfD va accostato all’UKIP di Farage, piuttosto che al FN francese.

Lascia un commento