Kyenge: “Mettere Lega fuorilegge”

Condividi!

Cecile Kyenge, tra una lezione di photoshop e l’altra, torna a farsi viva. E lo fa nel suo ‘stile’.

Nella sua foga ‘democratica’ chiede una legge per mettere al bando la Lega Nord, da lei definito “partito razzista”. Massimo peccato nel meraviglioso mondo della Kyenge.

Commenta il segretario leghista Salvini: “Si fa viva la Kyenge, non vi mancava?!? Sarà il caldo! Spendere un miliardo di euro per farci invadere, con 4 milioni di disoccupati senza aiuti, questo è razzismo nei confronti degli italiani!
Lo faccia sapere a Renzi, se non è troppo occupato a rovesciarsi in testa secchiate d’acqua o a distribuire coni gelato!”

Risponde anche il parlamentare Buonanno: “La Kyenge insulta milioni di italiani e le consiglirei di andare a dispensare consigli in Congo, dove ce n’è tanto bisogno. Se a casa della Kyenge qualcuno si ammalasse di tubercolosi o di scabbia userebbe parole diverse. Ma questa è la sinistra che vive nel suo mondo fatto di tartine al salmone e di salotti con la puzza sotto il naso. Non si accorge che è solo un burattino. Tutti sanno che ha fatto il ministro solo perché è di colore e non certo per le sue capacità politiche. Bisognerebbe vietare la Kyenge per legge, visto le cavolate che spara”.




2 pensieri su “Kyenge: “Mettere Lega fuorilegge””

  1. Ma come, la Kyenge chiede di mettere fuori legge un partito come la Lega che ha dei suoi simili tra i propri tesserati, come il nigeriano Iwobi assessore a Spirano nel bergamasco, la meticcia afroamericana Cane sindaco di Viggiù nel varesotto, l’ivoriano Soha militante attivo a Torino. Mah, molto strano.

    Se per la Lega ne chiede la messa fuorilegge, allora per partiti come Fiamma Tricolore e Forza Nuova immagino ne chiederà direttamente lo scioglimento.

    Io la Lega la metterei fuorilegge per aver preso per il culo gli italiani negli anni scorsi sull’immigrazione, promettendo frontiere chiuse ed espulsioni facili di parassiti dal nostro territorio, e invece é accaduto tutto l’esatto opposto.

Lascia un commento