Governo obbliga genitori sterili al figlio mulatto

Vox
Condividi!

Nell’opera di imbastardimento razziale nel quale il governo Renzi è impegnato dal suo insediamento, arriva una nuova iniziativa: l’obbligo del figlio mulatto per le coppie sterili.

Ricapitoliamo la questione. C’era una legge, approvata per referendum, che vietava l’oscenità definita ‘fecondazione eterologa’, che altro non è se non ‘sesso a tre in provetta’.

Vox

Ora non c’è più, ‘grazie’ alla Consulta siamo alla ‘fecondazione selvaggia’, con la quale i bambini saranno privati del diritto a conoscere il proprio padre – o la propria madre nel caso di ‘compravendita di ovuli’.

Ed è qui che interviene la Lorenzin, ministro in quota Al Fano. Che vieta ai potenziali genitori di sapere la razza del donatore di sperma. Insomma: un figlio a sorpresa. Perché, dice il governo, conoscere la razza del donatore, e quindi scegliere un donatore etnicamente vicino, quindi un figlio che il più simile a se stessi, è ‘discriminatorio’.

Quindi: negare il padre ad un bambino non è discriminatorio, ma rifiutare un ‘donatore’ negro lo è. Roba da Renzi.
Presto, sarà discriminatorio rifiutarsi di aprire le gambe davanti al ‘migrante’.




4 pensieri su “Governo obbliga genitori sterili al figlio mulatto”

I commenti sono chiusi.