Bergoglio contro Woytila: revoca scomunica prete estremista

Condividi!

Papa Francesco ha acconsentito alla revoca della “sospensione a divinis” di padre Miguel d’Escoto Brockmann, 81 anni, della Congregazione di Maryknoll.

Il religioso era incorso nella pena canonica negli anni ’80 per volere di San Giovanni Paolo II, a causa del suo appoggio al Fronte Sandinista di Liberazione Nazionale in Nicaragua.

Dopo la vittoria dei sandinisti nel ’79 d’Escoto fu nominato ministro e fece parte del governo guidato da Daniel Ortega dal 1979 al 1990. Ma fu scomunicato. Dopo la revoca del Pontefice il prelato tornerà a celebrare messa.




Lascia un commento