Le mani di Renzi sulle pensioni: in arrivo prelievo forzoso

Condividi!

Mentre la Ragioneria dello Stato boccia Renzi, dicendo che non ci sono soldi per il pensionamento anticipato di 4mila professori, di fatto dando ragione al dimissionario Cottarelli, Renzi pensa a mettere le mani nelle tasche dei pensionati.

Secondo la Ragioneria, infatti: “la disposizione risulta scoperta in termini di fabbisogno ed indebitamento netto”.

E allora torna l’ipotesi di un prelievo – si chiamerebbe rapina – sugli assegni pensionistici. Nel mirino i vantaggi del sistema retributivo.

Mare Nostrum invece, e il mantenimento dei clandestini, non si toccano.




Lascia un commento