Eurabia: ‘Vietato l’ingresso ai bianchi cristiani’

Condividi!

CINEMA  NON LI FA ENTRARE PERCHE’ NON SONO ISLAMICI

Spettatori non islamici  sono stati allontanati da un  cinema Vue perché non erano musulmani.

Leon Jennings, 22 anni, era  in visita al complesso ricreativo Star City di Birmingham con altri due amici.

Ma mentre cercava di entrare nel complesso del cinema, che comprende decine di bar e ristoranti,  è stato allontanato da una guardia di sicurezza.

Alla domanda sul perché, scioccato, Leon ha appreso dal personale che l’accesso era riservato alle sole coppie e famiglie islamiche che celebravano la fine del ramadan con la festa islamica di Eid, durante la quale si sgozzano animali vivi senza stordimento.

Vue Cinemas ha chiesto scusa e ha promesso un’inchiesta.

Ma questo dimostra quanto profonda sia l’islamizzazione della società inglese, sfuggita ormai al controllo. Con società private e scuole pubbliche cadute nelle mani del personale islamico.

Leon dice che lui e i suoi due amici sono stati costretti a tornare a casa perché non islamici: discriminati per essere bianchi.

Ha detto che non potevamo entrare  perché era solo per coppie e famiglie che celebravano l’Eid.

Ho cercato di sottolineare che c’erano un sacco di gruppi di ragazzi asiatici (pakistani e simili) ammessi, ma non ha fatto alcuna differenza.

Ci ha discriminati in base alla nostra  religione e al colore della mia pelle. 

E’ razzismo palese. Dovete ammettere che, se è fosse stato fatto per Natale,  ci sarebbe stato un tumulto mediatico antirazzista.

Cittadini di serie b a casa propria. Gli islamici agiscono da ‘minoranza oppressa’ finché sono pochi, poi prendono il sopravvento e trattano gli ‘infedeli’ come non-persone.

Benvenuti in Eurabia.




2 pensieri su “Eurabia: ‘Vietato l’ingresso ai bianchi cristiani’”

  1. Perché questo ragazzo se la prende così tanto, deve starci per forza a contatto, con tutta quella feccia islamica? Peraltro in casa sua, in Inghilterra.

    Gli islamici devono essere lasciati ai margini esattamente come i negri, perché da noi sono troppo distanti anni luce, a livello civico e culturale, e successivamente cacciati fuori in massa dai nostri territori e rispediti nel luogo da cui sono venuti.

    Questa cosa corrisponde esattamente al pensiero di Lady pietà Boldrini, la quale ha affermato che gli immigrati sono il futuro stile di vita di noi italiani, in sostanza, dobbiamo adeguarci a loro e farci colonizzare culturalmente dagli stessi. Viviamo in un’epoca in cui troppe persone mentalmente insane hanno troppa libertà di manifestare i propri deliri: grazie Basaglia.

Lascia un commento