Bankitalia affonda Renzi: ‘Nessuna crescita nel 2014’

Condividi!

Bankitalia si avvicina agli analisti nazionali e internazionali che prevedono ‘crescita’ zero e taglia le stime del Pil ad un misero +0,2% nel 2014.

Nel Bollettino economico dell’istituto emesso appena lo scorso gennaio, Bankitalia stimava per quest’anno un Pil in crescita dello 0,7%. Poi, è arrivato Renzi.

Banca d’Italia prevede «una ripresa moderata, non esente da significative incertezze» con il Pil che «crescerebbe attorno allo 0,2 per cento nella media dell’anno in corso, con rischi al ribasso».

Via Nazionale ricorda che alla fine del primo trimestre di quest’anno il Pil si collocava su livelli di circa il 9 per cento inferiori a quelli del 2007, soprattutto per effetto della flessione di consumi e investimenti.

E sottolinea che «rimangono considerevoli elementi di fragilità nelle prospettive di ripresa, anche a causa dell’incertezza sull’evoluzione delle tensioni geopolitiche in corso e sulla loro trasmissione agli scambi mondiali».




Lascia un commento