Sudan: chiesa demolita, proibite nuove costruzioni

Vox
Condividi!

LA FAMOSA RECIPROCITA’: NOI FACCIAMO MOSCHEE A CITTADINI STRANIERI, LORO ABBATTONO LE CHIESE

Il Sudan ha vietato la costruzione di qualsiasi nuova chiesa nel paese che è sotto un regime islamico dal 1989.

Vox

Il ministro sudanese sulla religione ha annunciato che il governo d’ora in poi non rilascerà autorizzazioni per la costruzione di chiese nel paese.

Il Ministro Shalil Abdullah ha dichiarato alla stampa che le chiese esistenti sono sufficienti per la popolazione cristiani rimanente in Sudan.

Il 1 ° luglio, le autorità hanno demolito la Chiesa di Cristo a El Izba, una zona residenziale a nord di Khartoum.




Un pensiero su “Sudan: chiesa demolita, proibite nuove costruzioni”

  1. Dipendesse da me, tutte le moschee e i minareti islamici presenti in Italia verrebbero demoliti. Non possiamo farci colonizzare così da questi fanatici, seguaci di una pseudoreligione come é l’Islam, inventata da un comune mortale di nome Maometto, che si é autoproclamato profeta, scopiazzando elementi del giudaismo e del cristianesimo.

    Quindi, almeno la nostra é una vera religione, ma ciò nonostante i suoi luoghi di culto vengono presi di mira e distrutti nei paesi islamici, mentre qui in Europa continuano a proliferare moschee e minareti, luoghi dove viene professata una pseudoreligione, un culto semipagano basato sul plagio mentale, sull’oppressione della libertà individuale, sulla violenza e sull’intolleranza verso le altre religioni.

    In Occidente siamo davvero alla frutta!

I commenti sono chiusi.