Condannato Errani, governatore Emilia Romagna: “Fondi pubblici a cooperativa del fratello”

Condividi!

Bufera giudiziaria sulla Regione Emilia Romagna. La Corte d’appello di Bologna ha condannato Vasco Errani – governatore della regione – a un anno di reclusione nel processo sulla cooperativa agricola “Terremerse” di cui era presidente il fratellino Giovanni.
Il governatore PD era imputato per falso in atti pubblici. Condannati anche due funzionari regionali: Filomena Terzini e Valtiero Mazzotti.

La condanna ha portato alle dimissioni del presidente della Regione.

“È una sentenza sconcertante”, commenta il legale di Errani, Alessandro Gamberini.

Per una volta, il sistema di clientele PD che danza tra legalità e nepotismo ideologico con una fitta rete di favori tra amministratori e cooperative parte dello stesso partito, viene scoperchiato.
L’indagine nasce da una relazione che nel 2009 fu inviata alla procura bolognese su un finanziamento da un milione di euro dalla Regione alla cooperativa del fratello del governatore, Terremerse. “È un momento di grande amarezza”, ha commentato Errani.

In realtà, il sistema di favori e clientele è molto più ampio, ma è ben incardinato in una formale legalità.




Lascia un commento