Tragedia sfiorata: accoltellato dalla convivente gelosa

Condividi!

FEMMINICIDIO MASCHICIDIO SFIORATO

VILLORBA – Si sentono urla, insulti e stoviglie che volano e s’infrangono sul muro e sul pavimento. E’ la furia di una ragazza di 27 anni contro il convivente 50enne.

Ad un certo punto la donna impugna un coltello, l’uomo cerca di disarmarla ma rimane ferito al collo. Non è chiaro se la donna abbia intenzionalmente vibrato il colpo che ha provocato la ferita oppure se nella colluttazione abbia ferito involontariamente il convivente.

La donna è stata prelevata da casa e portata in caserma, l’uomo in ospedale: non è grave.

Non è scattato l’arresto, starà all’uomo decidere se querelare la compagna per lesioni volontarie aggravate dall’uso dell’arma oppure se perdonarla. L’eventuale procedimento penale è appeso anche ai giorni di prognosi stilati nel certificato medico dai sanitari del pronto soccorso. Se la malattia supera i venti giorni, scatta, infatti, il procedimento d’ufficio.




Lascia un commento