Magistrato abolisce ‘aiutante di Babbo Natale’ perché razzista

Condividi!

Un tribunale di Amsterdam ha stabilito che la figura tradizionale conosciuta come Svarte Piet – l’equivalente olandese dell’aiutante di Babbo Natale – è uno stereotipo negativo verso i neri e la città deve ripensare il suo coinvolgimento nelle celebrazioni: in sostanza, proibito per gli olandesi festeggiare una figura tradizionale, sennò si offendono gli immigrati.

Svarte Piet è di solito interpretato da bianchi truccati da africani – normale, essendo in Olanda – e gli oppositori dicono che è una caricatura razzista. La maggior parte degli olandesi è ferocemente legata alla tradizione.

Il giudice ha detto che l’aspetto di Svarte Piet, in combinazione con il fatto che egli è spesso ritratto come muto e servile, lo rende “uno stereotipo negativo dei neri.”
La Corte distrettuale di Amsterdam ha così ordinato alla città di riesaminare la sua decisione di concedere il permesso di tenere i festeggiamenti natalizi cui partecipano migliaia di bambini.

I politici di Amsterdam – e qui si rasenta veramente l’idiozia – hanno iniziato a discutere le possibili soluzioni, anche utilizzando diversi colori per il viso di Black Pete.




Lascia un commento