Suarez, Fifa apre inchiesta: rischia fino a 24 giornate di squalifica

Condividi!
Evidence: immagini Close-up hanno mostrato quello che sembrava le impronte di almeno cinque denti sulla sua spalla
NATAL – “La Fifa sentirà i direttori di gara e metterà insieme gli elementi necessari e poi prenderà una decisione per fare una valutazione sul caso del presunto morso di Suarez a Chiellini durante Italia-Uruguay”.
Lo ha annunciato la responsabile della comunicazione della Fifa, Ségolène Valenti.
Guardare la tv no?

Secondo regolamento, se Suárez venisse trovato colpevole, potrebbe  ricevere la squalifica più lunga nella storia della Coppa del Mondo.

Fino ad un massimo di 24 partite, potrebbe di gran lunga superare il divieto di otto match  di Mauro Tassotti che ruppe il naso di Luis Enrique nel 1994 con una gomitata di reazione.

Non ci crede Chiellini:  “Suarez è un viscido e se la caverà senza problemi perché la Fifa vuole le sue stelle in campo al Mondiale. Vedremo se avranno il coraggio di usare la prova tv contro di lui. L’arbitro ha anche visto il segno del morso ma non ha preso nessun provvedimento“.

Mentre pare farneticante la reazione del solitamente intelligente Lugano: “Quello di oggi è un semplice contrasto di gioco”, dice l’uruguaiano. Che non solo minimizza: “I segni? Sono vecchie cicatrici, qualunque stupido se ne renderebbe conto. Chiellini ha fatto apposta”.

 “E’ un grande giocatore, ma lasciare il campo in quel modo, piangendo ed inveendo contro un compagno… Mi ha deluso come uomo”.
Secondo noi lo squalificano. Non per Chiellini o per l’Italia, ma perché nei quarti, potrebbe incontrare il Brasile.

 

 




Lascia un commento