Medico morto, ASL: “Non Tubercolosi, altra malattia…”

Condividi!

QUALE PATOLOGIA?

È morto cinque giorni fa a Latina il giovane medico degli Ospedali Riuniti di Anzio e Nettuno ricoverato da circa 5 mesi presso il Santa Maria Goretti.

Il medico, da anni in servizio presso il nosocomio del litorale romano, lavorava nel reparto di dialisi. Si era diffusa notizia si trattasse di Tubercolosi.

Oggi, la direzione sanitaria smentisce.

Ma la comunicazione della Asl è inquitante: «L’Azienda Asl RmH smentisce nel modo più categorico la notizia pubblicata ieri da un quotidiano e da altri giornali online, che presso l’ospedale di Anzio, nei giorni scorsi, si sarebbe verificato un caso di tubercolosi nel personale sanitario. La persona indicata (si tratta di un medico) poi deceduta presso l’ospedale di Latina era, invece, affetta da altro tipo di patologia».

E quale sarebbe, questa patologia?

INTANTO, TUBERCOLOSI A LADISPOLI – L’amministrazione comunale di Ladispoli rende noto che dopo la segnalazione arrivata da un ospedale di Roma di un caso di positività al test della tubercolosi in una classe di scuola materna della Corrado Melone, la Asl sta prendendo tutte le misure necessarie previste dai protocolli scientifici.




Un pensiero su “Medico morto, ASL: “Non Tubercolosi, altra malattia…””

Lascia un commento