Italia-Inghilterra: una vittoria ‘di misura’

Condividi!

Una partita combattuta e agonistica, ma non bella, giocata sugli episodi, e che ha premiato la squadra che meglio li ha saputi sfruttare.

Più mobile l’Inghilterra con i suoi piccoletti là davanti. Ma nel complesso è davvero poca cosa, nel solco degli ultimi anni del resto.

Sinceramente non si comprende l’ossessione di Prandelli per Balotelli a meno di non voler scomodare un’attrazione omoerotica –  non parliamo della sua estraneità in quanto ghanese – che anche stasera è apparso totalmente abulico e avulso dal gioco. Ha segnato si, ma solo perché Candreva, uno dei migliori, lo ha usato come ‘sponda’.

Sirigu il migliore tra gli azzurri. Non è facile esordire ad un Mondiale con pochi minuti di preavviso e giocare con la sua autorevolezza.

Ma sicuramente, per i vari giornaletti come la Gazzetta, il migliore in campo sarà definito Balotelli – lo è de iure – solo se uccidesse qualcuno in diretta, non verrebbe considerato tale. Forse.

Perché fateci caso, l’Italia ha 23 giocatori in Brasile, 11 in campo, ma i giornali parlano solo e sempre di uno. Questione di propaganda. Grossolana tra l’altro.

Chiudiamo su Prandelli: il modulo con una sola punta è davvero un’indecenza. Probabilmente una più mobile di Balotelli giocherebbe meglio, ma comunque sarebbe sempre troppo isolata.

Abbiamo battuto l’Inghilterra, una squadra dal nome altisonante, ma talmente disabituata a vincere che,  quando ha pareggiato, il proprio fisioterapista si è ‘dislocato’ un’anca nei festeggiamenti. Per trovare gli inglesi oltre i quarti si deve tornare a Italia 90. Erano i tempi di Gaiscogne.

Da segnalare un quasi rigore per loro e un fuorigioco inesistente contro di noi. E la sfortunata traversa finale di Pirlo.

CLASSIFICA GIRONE D

SQUADRA PTI G V N P GF GS
CSR 3 1 1 0 0 3 1
ITA 3 1 1 0 0 2 1
ING 0 1 0 0 1 1 2
URU 0 1 0 0 1 1 3

La squadra inglese aveva visitato oggi un orfanotrofio in Brasile: “è straziante vedere le loro piccole facce tristi senza speranza”, aveva detto Jose, 6 anni.




Un pensiero su “Italia-Inghilterra: una vittoria ‘di misura’”

  1. Balotelli viene schierato sempre e comunque perchè non è Bianco, non ci vuole un genio per capirlo… le cose sono due, Prandelli è un fanatico del multiculturalismo, oppure viene obbligato a metterlo in campo.
    Purtroppo il calcio è un ottimo mezzo di propaganda, visto che è molto emozionante, ma la cosa sconvolgente è come il mondo venga visto al contrario davvero, cioè noi siamo un gruppo etnico nel proprio paese, ma siamo noi i razzisti se non vogliamo essere invasi, mentre i non-Bianchi che arrivano qui non sono invasori ma gente moralmente superiore che vuole solo arricchirci!
    Comunque nei vari giornaletti si parlerà di “Super Mario”, mentre non verrà fatto nessun accenno alla grande giocata di Candreva (vero autore del goal) e Marchisio che col suo goal ci ha salvato da una brutta situazione…

Lascia un commento