Russia: “Democrazia è potere al popolo, non una ‘donna barbuta’…”

Condividi!

NUOVO DURO ATTACCO RUSSO ALLA DECADENTE PROPAGANDA OCCIDENTALE

Un importante confidente del presidente russo Vladimir Putin ha lanciato un duro attacco alla decadenza morale dell’Occidente, che cerca di imporre i propri valori decadenti al resto del mondo – e ai propri cittadini, aggiungiamo noi -, dicendo che la drag queen con la barba che ha vinto l’ultimo fine settimana l’Eurovision Song Contest simboleggia quello che ha definito “etno-fascismo”.

Il presidente della Russian Railways, Vladimir Yakunin, ha detto di essere fiero di essere presente nell’elenco di sanzioni degli Stati Uniti, e ha lanciato un vasto attacco contro gli anti-valori occidentali in una conferenza a Berlino.

Ha detto che gli Stati Uniti parlano di lotta per la democrazia, ma vogliono imporre i propri anti-valori agli altri. Ha citato le sanzioni contro l’estensore della legge russa contro la propaganda omosessuale nelle scuole e la ‘donna barbuta’ dell’Eurovision.

«Un volgare etno-fascismo dal lontano passato è tornato a far parte della nostra vita”, ha detto Yakunin al forum tedesco-russo nella capitale tedesca.

“L’antica definizione di democrazia non ha nulla a che fare con le ‘donne barbute’, ma con il potere del popolo.”

Yakunin ha esortato gli europei a prendere le distanze dagli Stati Uniti e ha detto che le sanzioni imposte sono “pura propaganda, passaggi puramente politici”.
“Perché tutto ciò che viene da oltreoceano è buono – anche l’Iraq?” ha detto Yakunin. «Ma ogni tentativo da parte della Russia di fare una proposta è visto negativamente.”

E’ sempre più uno scontro di civiltà, e noi, come occidente, siamo dalla parte sbagliata, quella degli anti-valori.




Lascia un commento