MERS, è panico: virus mortale arriva in Egitto

Condividi!

L’Egitto ha il suo primo caso di MERS, IL nuovo coronavirus letale che si diffonde per via aerea.

Si tratta di un paziente in un ospedale del Cairo che recentemente è arrivato dall’Arabia Saudita, lo ha comunicato la tv di Stato oggi, Sabato.

Il virus che può causare tosse, febbre e polmonite, si sta diffondendo dal Golfo verso l’Europa e ha già provocato decine di morti.

Il Ministero della Salute saudita ha detto venerdì altri cinque pazienti che avevano contratto il virus sono morti nel regno, e il numero di infezioni segnalate dalla malattia ha passato la soglia delle 300 persone.

La diffusione è favorita dai pellegrinaggi di islamici alla Mecca, che poi portano il virus nei paesi di provenienza.  Il suo arrivo al Cairo, città popolosa al limite del formicaio e con contatti giornalieri con l’Italia è allarmante.

Ebola è un pericolo grave, ma MERS è un pericolo ancora più grave, perché la sua diffusione avviene per via aerea – basta un colpo di tosse – e quindi è incontrollabile. Il suo arrivo in nordafrica, punto di partenza di migliaia di clandestini, mette l’Italia a rischio altissimo.

View image on Twitter




Un pensiero su “MERS, è panico: virus mortale arriva in Egitto”

Lascia un commento