‘Solo il caso ha evitato catastrofi per impatto asteroidi’

Condividi!

Il prossimo 22 aprile, tre ex astronauti della NASA presenteranno nuove prove che dimostrano come il nostro pianeta ha sperimentato molti più impatti di asteroidi di grandi dimensioni negli ultimi dieci anni di quanto si pensasse: 3-10 volte di più.

Una nuova serie di dati proveniente da una rete di allarme per le armi nucleari, verranno svelati, che mostrano che “l’unica cosa che ha impedito una catastrofe in cui un asteroide distrugge una città, è solo la fortuna. O meglio, la probabilità, visto che sono ancora molti di più gli spazi liberi rispetto a quelli abitati del pianeta.

Dal 2001, 26 esplosioni simili a quelle di una bomba atomica si sono verificate in località remote in tutto il mondo, lontano da zone abitate, registrate dalla rete di allarme per esplosione di armi nucleari.

Secondo il CEO di B612 Foundation, Ed Lu, che presenterà i dati e lancerà la missione ‘Sentinel’:”Questa rete ha rilevato 26 esplosioni multi-kilotoni dal 2001, tutte causate da impatti di asteroidi. L’impatto di asteroidi non è raro, ma in realtà 3-10 volte più comune di quanto si pensasse in precedenza. Il fatto che nessuno di questi impatti di asteroidi mostrati nel video è stata rilevato in anticipo è la prova che l’unica cosa che impedisce una catastrofe è fortuna cieca. L’obiettivo della missione B612 Sentinel è quello di trovare e tenere traccia di asteroidi decenni prima che colpiscano la Terra, che ci permetterà di deviarli facilmente “.




Lascia un commento