Sicilia: epidemia di Tubercolosi tra clandestini, notizia confermata da Protezione Civile

Condividi!

E’ ormai emergenza malattie infettive in Sicilia in seguito all’ondata indiscriminata di clandestini africani. Tra le tante incertezze e il caso ancora da verificare del maliano o gambiano morto di ‘raffreddore’, una notizia ufficiale adesso è comunque arrivata alla redazioni giornalistiche.

Nel centro storico di Agrigento, da giorni preda di clandestini che girovagano in condizioni igieniche disastrose, alcuni di loro sono malati di Tubercolosi. Che non è Ebola, ma una malattia comunque molto grave che ha una mortalità che può arrivare al 50% dei casi. La tubercolosi è inoltre una malattia altamente infettiva – e inizialmente asintomatica – che colpisce i polmoni e si trasmette per via aerea attraverso goccioline di saliva o con la tosse.

La notizia è stata diramata dall’Asp di Agrigento che ha effettuato dei test sugli immigrati ed è stata confermata dalla protezione civile comunale. Peccato che, molti immigrati, siano già irrintracciabili.

La notizia è stata diramata dall’Asp di Agrigento che ha effettuato dei test sugli immigrati ed è stata confermata dalla protezione civile comunale.




2 pensieri su “Sicilia: epidemia di Tubercolosi tra clandestini, notizia confermata da Protezione Civile”

Lascia un commento