Fa pipì in bacino acquedotto: 143 milioni di litri d’acqua scaricati nel fiume

Condividi!

PORTLAND, Oregon – I funzionari della città di Portland sono stati costretti a scaricare via milioni di litri di acqua per la seconda volta in meno di tre anni perché qualcuno ha urinato in un serbatoio cittadino.

Nel giugno 2011, la città aveva ‘buttato’ un intero bacino di oltre 28 milioni di litri di acqua. Questa volta, oltre 140 milioni di litri sono stati scaricati da un serbatoio diverso nella stessa zona, dopo che un 19enne è stato videoregistrato nell’atto di pisciare nel bacino.

“Il comandamento fondamentale del Water Bureau è di fornire acqua pulita, fredda e costante ai propri clienti”, ha dichiarato l’amministratore David Shaff. «E la premessa è, ovviamente che non ci sia pipì in essa.”

I serbatoi aperti trattengono l’acqua già trattata che va direttamente nella rete di distribuzione ai clienti.

L’urina costituisce un basso pericolo – animali regolarmente lo fanno senza creare una crisi di salute pubblica – ma Shaff ha detto che non vuole servire l’acqua che è stata deliberatamente contaminata.

“C’è almeno una differenza percepita dal mio punto di vista”, ha detto Shaff. “Potrei sbagliarmi su questo, ma la realtà è i nostri clienti non prevedono che l’acqua potabile che bevono sia stata contaminata da qualche idiota che ha deciso di fare pipì in un serbatoio.”

Campioni sono stati prese dal serbatoio, con i risultati attesi per oggi, giovedi. L’acqua verrà scaricata nella rete fognaria, raggiungendo alla fine un impianto di trattamento prima che sia scaricata nel fiume Columbia.

Nel frattempo, Shaff ha detto che la città è ricca di acqua per soddisfare la domanda.

“E’ facile sostituire gli oltre 140milioni di litri di acqua”, ha detto Shaff. “Non siamo nel sud-ovest arido. Non siamo nelle parti colpite dalla siccità di Texas e Oklahoma.”




Lascia un commento