Svezia: come ti ‘cancello’ l’immigrato che uccide

Condividi!

La ‘moda’ sta attecchendo anche in Italia, dove spesso, i pennivendoli, nascondono la violenza ‘migrante’ e i criminali che commettono reati dietro il termine vago di ‘giovani’. Ma è in Svezia che si raggiunge il parossismo.

Secondo Al Jazeera Malmo   sarà la prima città scandinava a maggioranza musulmana

Ventidue esplosioni di bombe in tre anni (agosto 2008 a giugno 2011) e una lunga fila di omicidi in pieno giorno sono solo un antipasto.

La Svezia è terrorizzata da una lunga fila di omicidi commessi in pieno giorno. Nella maggior parte dei casi, sia l’assassino che la vittima sono musulmani.

Gli omicidi sono spesso esecuzioni pubbliche,  come spesso accade secondo i codici d’onore della sharia.

Ma come risponde la stampa svedese a questa emergenza criminale? Con una patetica autocensura.

Quando tempo fa un giornale doveva pubblicare le foto dei criminali, ha fatto in modo di cancellare ogni riferimento etnico:

Rosa pixelation, Sweden.jpg

Anonimizzazione dei criminali ricercati, Sweden.jpg

 




Lascia un commento