E’ guerra: scontri armati tra esercito ucraino e milizie russe, molti morti e feriti

Condividi!

Pro-Russian armed men sit near the police headquarters in Slaviansk April 13, 2014. Ukraine's Interior Minister on Sunday told residents in the eastern city of Slaviansk to stay indoors, in anticipation of clashes between pro-Russian militants who have seized official buildings and Ukrainian security forces. REUTERS/Gleb Garanich

Ormai è guerra aperta in Ucraina orientale, dove l’esercito ucraino ha attaccato manifestanti e milizie russofone in quello che potrebbe segnare il casus belli per un intervento diretto della Russia, e che un ministro polacco ha definito lo ‘scenario peggiore che si avvera’.

Infuriano i combattimenti a Sloviansk, dove, secondo fonti del governo ucraino ci sono stati “morti e feriti da entrambe le parti”. Un militare ucraino è rimasto ucciso e altri cinque sono stati feriti negli scontri armati con le milizie filo-russe, che a loro volta hanno subito “numero non identificabile” di vittime nella città di Slaviansk. Circa 1.000 i manifestanti che sostengono i le milizie filo-russe.




Lascia un commento