Surfer risolve il suo problema all’occhio usando la forza di un’onda gigante

Condividi!

Un surfista hawaiano ha trovato un nuovo modo per curare un serio problema agli occhi.

L’uomo ha usato una gigantesca onda per risolvere una patologia oculare grave, nota come pterigio, in cui il tessuto fibroso cresce sopra lo strato esterno dell’occhio.

Il disturbo è comune nelle persone che trascorrono molto tempo all’aria aperta in climi soleggiati.

Normalmente, lo pterigio richiede un intervento chirurgico per. Tuttavia, il 61 enne surfer ha preso un percorso più ‘radicale’. Quasi incredibile.

Occhio tre giorni del navigatore dopo aver bloccato la testa in acqua per rimuovere il tessuto in eccesso dal suo occhio anche se ha sofferto lieve infiammazione come risultato

Ha proteso la sua testa verso il muro d’acqua di una grande onda di 10 metri che stava cavalcano a Waimea Bay, un luogo popolare e noto tra i surfers per le grandi onde, che si trova lungo la costa di Oahu. Il caso è riportato in una ricerca pubblicata di recente sulla rivista BMJ Case Report .

‘Ha momentaneamente immerso la faccia in acqua mentre viaggiava alla massima velocità, ma è riuscito a recuperare il suo equilibrio e continuare  poi a navigare l’onda,’ scrive il Dr. Thomas Campbell, un ufficiale medico del Princess Alexandra Hospital nel Queensland, in Australia,  nell’articolo  del mese scorso.

‘Questa manovra impressionante ha provocato il distacco del tessuto fibroso in eccesso dalla superficie dell’occhio,  risolvendo di fatto il suo problema.

Il surfer (in alto a sinistra) durante la navigazione un'onda di 30 metri a Waimea Bay al largo dell'isola hawaiana di Oahu

Anche se l’occhio del surfista era infiammato dopo il ‘trattamento medico’ non tradizionale, la sua vista è tornata alla normalità.

Lo pterigio non è facile da rimuovere, anche con bisturi e forbici chirurgiche, il dottor Mark Fromer, un oculista presso l’ospedale Lenox Hill di New York City ha detto a LiveScience . 

Secondo Fromer è probabile che la forza dell’acqua abbia strappato la congiuntiva, una membrana sulla superficie dell’occhio, che avrebbe fornito un apporto di sangue allo pterigio.

Anche se i grandi surfisti di onde possono raggiungere una velocità di 50 chilometri all’ora, non è facile per la forza dell’acqua strappare lo pterigio. Questo tessuto vascolare difficile da rimuovere anche con un bisturi oculare.

‘Ci vorrebbe un ‘diavolo’ di colpo d’acqua per farlo’, ha aggiunto Fromer. ‘Piuttosto improbabile che questo accada a chiunque altro.’

 




Lascia un commento