Pisapia disperato coi Rom: ora li vuole mettere in gabbia

Vox
Condividi!

Le marchette milionarie non sono bastate a trasformare gli zingari in cittadini modello, e così, dopo avere riempito Milano di Rom, e avere distribuito milioni di euro e casette, Pisapia e i suoi assessori non riescono più a controllare i loro ‘fratelli’.
Dietro pressione di molti comitati di quartiere – tra i quali molti elettori del Pd – la giunta sta pensando di mettere cancelli e sbarre per impedire l’accesso ai rom.

Per ora, Palazzo Marino ha deciso di chiudere la strada della ricicleria Amsa di piazzale delle Milizie per allontanare i nomadi che assediano le auto. Ma è tutto il quartiere a chiedere delle gabbie di contenimento per impedire l’ingresso dei ‘nomadi’ molesti.

La cancellata sarà realizzata entro fine aprile. L’obiettivo è regolare l’accesso alla stradina che porta da via San Cristoforo alla ricicleria Amsa di piazzale delle Milizie, a Milano, sul Naviglio Grande, per impedire che i rom blocchino le auto di chi porta i rifiuti a smaltire, facendosi consegnare, spesso sotto minaccia, oggetti metallici da trattare poi nei campi con il risultato di continui fumi tossici. Per abbandonare poi il resto nei prati o sui marciapiedi.

Vox

“A chiederci di intervenire è stato davvero tutto il quartiere, dalle mamme delle scuole ai ciclisti – dice Gabriele Rabaiotti, presidente del consiglio di Zona 6 – esasperati dai cumuli di rifiuti, i cittadini ci hanno spinto a fare qualcosa di concreto e in tempi brevi. La tolleranza nei confronti di certi atteggiamenti dei rom è sempre meno diffusa anche fra le persone di sinistra, che sono poi i nostri elettori”. Ah, ah, ah.

La chiusura del vialetto d’accesso alla ricicleria è solo l’ultimo di una serie di interventi da parte della giunta invocati dai cittadini con raccolte di firme, petizioni e lettere aperte indirizzate a Palazzo Marino.

Domanda: ma se i Rom sono molesti e creano degrado, tanto da doverli ‘ingabbiare’, perché, invece di escluderli da una strada, non escluderli da tutta Milano? E ancora meglio, da tutta Italia? Mettiamo le cancellate alle frontiere.