L’incredibile storia di Mark Goddard: si auto-amputa perché non sopporta più il dolore – VIDEO

Condividi!

Vittima di un incidente stradale, che l’ha lasciato con un dolore neuropatico insopportabile.
Talmente insopportabile, che dopo che i medici si sono rifiutati di amputargli l’arto per 16 anni, ha deciso di fare da sé, e si è orribilmente tagliato la mano con una ‘ghigliottina’ fatta in casa.

Mark Goddard, 44 anni, dice di aver eseguito l’operazione raccapricciante fai da te dopo che i medici si sono rifiutati di amputargli l’arto non ostante il dolore ne rendesse impossibile l’esistenza.

Così ha deciso di costruirsi un ‘amputatore’ artigianale nel suo giardino con due assi di legno, corde elastiche e un’ascia. Dopo due settimane di test ha messo il polso sotto la lama e l’ha tagliato di netto. Poi, per evitare che i soccorritori lo recuperassero e gli venisse riattaccato, ha gettato il moncherino sanguinante sul fuoco assicurandosi che bruciasse.

Ma non ostante l’incredibile auto-mutilazione, Goddard soffre ancora del dolore.

Il 44enne inglese da Newton Abbot, Devon, dice che il suo dolore è iniziato 16 anni fa a causa di un incidente in moto ma i medici non hanno mai preso sul serio la sua situazione. Ha detto: “Non avrei dovuto andare a tali estremi per fermare il mio dolore. “C’era una alternativa, farlo correttamente in ospedale. Ma nessuno ha fatto nulla per aiutarmi – così ho fatto io.

“Mi sono liberato della mano, perché mi hanno detto che avevano problemi ad amputare il braccio con una mano funzionante. “Così l’ho tolta io e ora non c’è alcun motivo per cui non amputare tutto il braccio.”

Goddard sta minacciando di rimuovere il resto del suo braccio, se i medici non fanno qualcosa per alleviare la sua sofferenza. In precedenza ha tentato di utilizzare un coltello per rimuovere la sua mano, ma riuscì solo a tagliare tre tendini e un nervo.

Prende 40 antidolorifici al giorno, ma vuole un dispositivo chiamato stimolatore del midollo impiantato nella schiena per alleviare il suo dolore: “Sarebbe stata risparmiata tanta angoscia, ma era l’unico modo. Ho detto loro che se non fanno nulla, mi amputerò il braccio sopra il gomito da solo. Ho dato loro fino alla fine di dicembre.”

Goddard insiste che ha subito tre valutazioni psichiatriche e ha superate tutti e tre.

Una storia incredibile. Spesso i medici snobbano le sofferenze dei pazienti quando non ne comprendono l’origine, relegandole, con troppa faciloneria, a ‘problemi psichici’. In realtà i dolori neuropatici possono avere cause molteplici e non sono completamente compresi.




Lascia un commento