Pakistan: cristiano messo a morte per ‘blasfemia’

Condividi!

LAHORE, Pakistan – L’avvocato dell’uomo cristiano accusato di blasfemia lo scorso anno, per avere ‘offesso’ Maometto, ha comunicato ai media che il suo cliente è stato condannato a morte.
L’avvocato ha detto che un giudice nella città orientale di Lahore ha annunciato il verdetto oggi, giovedi. S

L’incidente è avvenuto il 7 marzo dello scorso anno. Un giovane musulmano ha accusato il cristiano di avere calunniato il Profeta Muhammed, una grave accusa in un paese in cui la blasfemia è punita con l’ergastolo o la morte.

Dopo l’accusa, una folla aveva saccheggiato il quartiere cristiano.




Lascia un commento