Turista straniera stuprata a Sharm-el-Sheikh

Condividi!

Un turista britannica è stata violentata nella sua camera d’albergo da una guardia di sicurezza in un albergo a cinque stelle di Sharm-el-Sheikh, in quella che la stampa britannica definisce una ‘brutale aggressione’.

La vittima, una 40enne, ha ricevuto aiuto di emergenza da parte del consolato britannico nella località del Mar Rosso. L’attacco arriva proprio come il Ministero degli Esteri britannico mette in guardia circa un aumento dei casi di violenza sessuale contro le donne europee in Egitto.

Un portavoce del Foreign and Commonwealth Office ha dichiarato: ‘Siamo a conoscenza di uno stupro che ha coinvolto una cittadina britannica. Stiamo fornendo assistenza’. Il suo sito web mette in guardia i turisti britannici in merito a un aumento della criminalità in Egitto e sul Mar Rosso.

C’è scritto: ‘Rapporti di casi di violenza sessuale nei confronti di cittadini britannici sono aumentati durante e dopo i disordini di inizio 2011.
‘Nel 2012, il FCO ha gestito 23 casi di violenza sessuale e sei casi di stupro.
‘Alcune aggressioni erano contro i minori. Molte si sono verificate in quelli che erano considerate luoghi sicuri come alberghi.
‘Assalti si sono verificati in taxi e pullmini.

‘Se si viaggia con un bus, evitare di essere l’ultimo passeggero a sinistra sul bus. Le donne dovrebbero fare molta attenzione quando viaggiano’.




Lascia un commento