Madri costrette a prostituirsi dopo perdita lavoro

Condividi!

PALERMO – Un centro massaggi e sesso a pagamento è stato scoperto dalla Polizia nei pressi dei cantieri navali a Palermo. Quando gli agenti hanno fatto ingresso nell’appartamento hanno trovato tre donne non più giovanissime in abiti succinti.

Tutte madri di famiglia. Una di loro finora era la titolare di un asilo nido privato, ha raccontato di essere stata spinta a prostituirsi dopo la chiusura della struttura scolastica. Analoghe le vicissitudini delle altre due, entrambe recentemente licenziate.

E c’è chi vuole legalizzare questo schifo.

Pensare che Leoluca Orlando fa questo:

VERGOGNA A PALERMO: CROLLANO EDIFICI, MA ORLANDO CHIAMA 126 ‘PROFUGHI’ E SPENDE 638MILA EURO




Lascia un commento