Vergogna a Napoli: De’ Magistris condanna a morire di fame cani e gatti

Condividi!

la-gatta-bianca

Condannati a morte da un’amministrazione allo sfascio. E’ la fine che riischiano gli animali all’interno del campo rom di Poggioreale sgomberato dai cittadini dopo il caso di stupro e poi dato alle fiamme qualche giorno fa per evitare che gli ‘ospiti’ tornassero sui loro passi.

Molti gatti, alcune femmine incinte, un gruppo di cani rimangono – in pessime condizioni – all’interno della struttura andata in fumo. I vigili urbani presidiano l’ingresso, impedendo agli animali di uscire e chi volesse aiutarli di entrare.

In tutto sono una decina di gatti e alcuni cani, e non si riesce neppure ad avere il consenso per portar loro da mangiare. Diverse associazioni hanno fatto istanza per essere autorizzate e ormai da tre giorni non ricevono nessuna risposta.

Il Comune si dia una mossa.




Un pensiero su “Vergogna a Napoli: De’ Magistris condanna a morire di fame cani e gatti”

Lascia un commento