Sanzioni anti-russe: migliaia di posti di lavoro a rischio in Italia

Condividi!

Preoccupa anche dal punto di vista economico la possibile escalation anti-russa da parte dei fanatici di Washington e Bruxelles. L’Italia, a parte il gas, è infatti molto esposta.

Ulteriori sanzioni verso Mosca, sottolineano metterebbero a rischio, secondo Confindustria, “11 mld di esportazioni dall’Italia”. “Un terzo dell’import russo dall’Italia è riconducibile a beni di consumo che sono i settori made in Italy più esposti a un’eventuale escalation delle sanzioni”. Con conseguente perdita di migliaia di posti di lavoro.

Non ce lo possiamo permettere, non siamo dall’altra parte dell’oceano.

L’unica speranza è che anche la Germania ha forti legami economici con la Russia, e visto che i loro politici a differenza dei nostri sanno fare gli interessi delle proprie imprese, forse la scampiamo. Forse.




Lascia un commento