Scandalosa Procura Milano: chiede ‘seminfermità’ e solo 20 anni di carcere per Kabobo

Condividi!

Ridicola la richiesta del pm di Milano Isidoro Palma per il picconatore di Milano: per chi ha tolto la vita a tre persona, ha chiesto appena 20 di carcere. Perché, secondo il pm – cioè chi dovrebbe rappresentare l’accusa – si deve riconoscere la seminfermità mentale per il ghanese e, dopo l’espiazione della pena, ha chiesto che venga condannato a trascorrere altri sei anni in una casa di cura e custodia. Tutto a spese nostre.

Intanto, è stato tutto rinviato al 31 marzo, perché il traduttore, pur capendo l’idioma di Kabobo, non era in grado di tradurgli le conclusioni degli avvocati.

Per il figlio di una delle sue vittime, il pensionato Ermanno Masini, Kabobo “deve finire i suoi giorni in carcere. Venti anni di carcere per me sono una pena insufficiente, ma il sistema funziona così”.

A un cronista che faceva un parallelo col caso della mamma albanese che ieri a Lecco ha ammazzato le figlie, Masini ha risposto: “Lo Stato non fa nulla, non è in grado di gestire il problema dell’immigrazione. Ma quello che è successo non deve essere dimenticato”.

La stessa procura che ha chiesto 6 anni per B. e ne chiese 7 per Corona. Siamo alla follia. Fotografare ed essere sciocchi come Corona è peggio di uccidere una persona.




Lascia un commento