Fukushima: radiazioni in arrivo negli Usa

Condividi!

Oregon – Arriva una nuova conferma ufficiale degli scienziati. I livelli di radiazioni causate dal disastro nucleare di Fukushima raggiungeranno le acque dell’oceano lungo la costa occidentale degli Stati Uniti il mese prossimo.

I modelli attuali prevedono, secondo gli scienziati, che la radiazione sarà a livelli bassi, e che non dovrebbe danneggiare l’uomo o l’ambiente , ha detto Ken Buesseler , un oceanografo chimico presso il Woods Hole Oceanographic Institution che ha presentato la ricerca.

Ma Buesseler e altri scienziati chiedono maggiore sorveglianza. Nessuna agenzia federale attualmente rileva campioni sulla costa pacifica riguardo alle radiazioni, ha detto.
“Non sto cercando di essere allarmista “, ha detto Buesseler . ” Siamo in grado di fare previsioni, possiamo fare modelli. Ma se non hai risultati, come facciamo a sapere che è sicuro?”

La notizia arriva tre anni dopo lo tsunami in Giappone e il conseguente devastante incidente nucleare .

Lo scorso luglio , Tokyo Electric Power Co. , che gestisce l’impianto , ha riconosciuto per la prima volta che il reattore perdeva ancora acqua sotterranea contaminata nell’oceano.
Da allora, la cosa è peggiorata, e vi è il sospetto diffuso che il problema sia sottostimato .

Ci sono tre modelli concorrenti sul pennacchio di radiazioni di Fukushima, diversi per quantità e tempistica. Ma tutti prevedono che il pennacchio raggiungerà la costa occidentale degli Usa questa estate, e quello più comunemente citato stima un arrivo ad aprile.

Un rapporto presentato la scorsa settimana in una conferenza di Scienze Ocean sezione del Geophysical Union americana ha dimostrato che il Cesio 134 è già è arrivato in Canada , nella zona del Golfo dell’Alaska. Il Cesio 134 è come un’impronta digitale per Fukushima. Il Cesio 134 decade velocemente, e ha un tempo di dimezzamento di due anni, il che significa che avrà metà della sua intensità originale dopo tale periodo.




Lascia un commento