Renzie minaccia Putin: ‘Inaccettabile’

Condividi!

Non è nemmeno arrivato e già è la marionetta di Washington. Con esiti comici.

“Il governo italiano si associa – forse meglio dire ‘si accoda’ – alle pressanti richieste della comunità internazionale affinché sia rispettata la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina”. Forse dovevano pensarci, prima di provocare le violenze di Kiev e la cacciata del presidente eletto, e prima di far precipitare la situazione tagliando, di fatto, fuori dal potere metà Ucraina, la parte orientale russofona e la Crimea.

Al termine del fantozziano vertice con i ministri di Esteri e Difesa, Federica Mogherini e Roberta Pinotti, il premier Matteo Renzi ha ‘duramente criticato’ l’azione militare in Crimea, avvertendo che qualsiasi violazione della sovranità e dell’integrità territoriale dell’Ucraina sarà per il governo italiano “del tutto inaccettabile”. Si parla di un Putin terrorizzato.

Ora, l’Italia ha rapporti essenziali ed esistenziali con la Russia, attraverso l’Eni soprattutto, come li avevamo anche con la Libia. Ma il comportamento dei nostri – meglio dire ‘loro’ – politici non è, quello di seguire i nostri interessi, ma di fare gli interessi dei loro padroni in America, quelli che da decenni violano il nostro territorio con basi, aerei e armi nucleari che spostano a piacimento in giro per l’Italia. Questo si, è inaccettabile.

Un boy-scout contro un ex del Kgb. Dio ci aiuti.




2 pensieri su “Renzie minaccia Putin: ‘Inaccettabile’”

Lascia un commento