Gradisca: playstation non funziona, profughi occupano strada

Condividi!

fact_iconIncredibile e vergognosa ‘protesta’ dei sedicenti profughi ospitati – a spese nostre – nel centro di accoglienza di Gradisca d’Isonzo.
Questa mattina hanno bloccato per due ore, dalle 9 alle 11, la regionale “305” all’altezza della rotatoria nei pressi del ponte sull’Isonzo creando notevoli disagi al traffico molto intenso sulle direttrici Gradisca-Udine e Gradisca-Villesse. Inferociti gli automobilisti.

Gli ‘ospiti’ del centro si lamentano perché non bastano loro i 45€ per ognuno di loro che spendiamo quotidianamente. E per i ritardi nella consegna del ‘pocket money’, la mancia quotidiana che ricevono – anche questi soldi nostri – e che scambiano per un loro ‘diritto’.

Notevoli i disagi per gli abitanti della zona, che hanno dovuto percorrere strade alternative per andare a casa o a lavoro, con ritardi di oltre un’ora.

Il centro è una sorta di hotel. Ogni cosiddetto ‘profugo’ ha anche un cellulare con ricariche incluse, materasso ortopedico e playstation. E si lamentano.




Lascia un commento