L’intercettazione: ‘Renzi marionetta di De Benedetti’

Condividi!

“Ho ricevuto pressioni da De Benedetti, ma io il ministro non lo faccio”. Dice l’estremista – in senso economico – di sinistra Fabrizio Barca. Ex ministro di Monti che De Benedetti vorrebbe nel governo Renzi, come ministro dell’Economia, magari per regalare qualcosa ai giornali.

La rivelazione arriva da una finta telefonata di un finto Vendola de La Zanzara. Barca dice al finto Vendola: “Il padrone della Repubblica, con un forcing diretto di sms, attraverso un suo giornalista, con una cosa che hanno lanciato sul sito ‘chi vorresti come ministro dell’Economia’ dove ho metà dei consensi, ha cercato di convincermi ad accettare il ministero. Questi sono i metodi. Legittimi, per carità. Questo è il modo di forzare, di scegliere, di discutere. Non una volta chiedendomi: ma se lo fai cosa fai?. Se io dico che voglio fare una patrimoniale da 400 miliardi di euro, cosa che secondo me va fatta, tu cosa rispondi? Mi dici che va bene?“.

“Nichi è una cosa che è priva…non c’è un’idea, c’è un livello di avventurismo. Non essendoci un’idea, siamo agli slogan…Questo mi rattrista, sto male, sono preoccupatissimo perché vedo uno sfarinamento veramente impressionante, Nichi“. Dunque hai rifiutato, insiste il finto Vendola: “Ho rifiutato secco, ma secco in un modo…Ieri ho dovuto scrivere un messaggio..attraverso la Annunziata mi è arrivato un messaggio: ma se ti chiama il presidente? Ho dovuto mandare un sms scritto così:…vi prego di non farmi arrivare nessuna telefonata“.

Sono colpito dall’insistenza, il segno della loro confusione e disperazione… e poi in tutto questo ovviamente io dovrei essere quello tuo…e ovviamente c’è pure la copertura a sinistra…sono fuori, sono fuori, sono fuori di testa!“. Ma Matteo ti ha detto qualcosa in particolare?, chiede il finto Vendola. La risposta: “No, lui no. Tutto questo non capendo, Nichi, neanche le persone. Se mi chiami, vengo, ci vediamo mezz’ora, ti spiego in cinque minuti e ti do anche qualche consiglio perché io sono fatto così. No, invece tutto questo attraverso terzi, quarti, quinti, un imprenditore…“.

Giornalisti e svizzeri che fanno la lista dei ministri. Tutti, tranne i cittadini. Di chi è la marionetta, Renzi?




Lascia un commento