Nella Trento multietnica si mangiano i cani: trovati resti ‘arrostiti’

Vox
Condividi!

Sono sempre più frequenti le affissioni, soprattutto alle pensiline delle fermate degli autobus cittadini, relative alla scomparsa di cani.

E’ abitudine di tanti cittadini “parcheggiare” i propri cani all’esterno degli esercizi commerciali presso i quali ci si reca per la spesa per poi riprenderseli all’uscita. Alle volte però capita che il cane non ci sia più. Dove sarà finito?

Se dopo alcuni giorni la ricerca nella zona e presso il canile municipale non ha risultato è molto probabile che qualcuno dopo averlo rapito se lo sia anche mangiato.

Nella Trento multietnica succede purtroppo anche questo. E la conferma viene dalla testimonianza del rinvenimento di pezzi di cane sulla tradizionale passeggiata sul fiume Adige a pochi passi dall’internazionale Museo della Scienza.

I pezzi rinvenuti e sottoposti a controllo da parte dell’Istituto Veterinario dimostrano che oltre ad essere di cane sono anche stati arrostiti.

Un’usanza questa abituale nella cultura rom. Tanto per fare un esempio la Slovacchia per risolvere il problema del randagismo ha concesso ai rom la facoltà di cacciarli e di mangiarli.

Vox

Trento, come altre città italiane, “ospita” con tutti gli onori il degrado di questa etnia. Non esiste più chiesa, supermercato, edicola, ospedale che non sia piantonato da questi accattoni. Accattoni che soprattutto nella città della “solidarietà” hanno trovato il loro “habitat” oltre all’occupazione abusiva di spazi sia privati che pubblici.

Altri orrori di tale genere ci sono venuti da Lampedusa alcuni mesi fa. Un cittadino lampedusano ha filmato (e il video è presente su YouTube) due immigrati uccidere, scannare e cuocere due cani. Eppure il cibo all’interno del CIE non mancava!

Non c’è quindi da meravigliarsi che anche a Trento si mangino i cani. “E’ nella loro cultura” probabilmente dichiarerà chi si è sempre schierato al loro fianco. Aspettiamo che mangino anche il loro di cane poi forse (ma forse con tanti dubbi) cambieranno posizione.

CANE SCANNATOI cittadini derubati del proprio cane ringrazino l’amministrazione comunale e provinciale per il servizio reso.