Licenziato per le critiche alla Kyenge: Forza Nuova con Paolo Serafini

Condividi!

TRENTO. «Dire a uno del Congo di tornare nella giungla è come dire a un trentino di tornarsene sulle montagne».

Così l’esponente trentino di Forza Nuova Federico Cristina ha difeso l’affermazione che nell’ottobre scorso costò il posto di lavoro a Trentino Trasporti al consigliere circoscrizionale di Trento Paolo Serafini, che sul proprio profilo di un social network scrisse: «Torni nella giungla», rivolto al ministro Cecile Kyenge.

Il portavoce di Forza Nuova ha parlato ieri (9 gennaio) in una conferenza stampa a Trento presso la sala delle conferenze dell’Hotel America  esprimendo solidarietà verso Serafini, che nei giorni scorsi aveva spiegato attraverso i mezzi d’informazione di essere finito in miseria, dopo avere perso il lavoro. Il portavoce di Forza Nuova ha aggiunto: «Kyenge dovrebbe stare in Congo e darsi da fare per il suo Paese».

In serata anche il pres. nazionale di FN Roberto Fiore è intervenuto sulla vicenda sulla sua pagina facebook .

La conferenza stampa promossa da FN ha visto la partecipazione e l’intervento anche della rappresentante Marika Poletti dei FRATELLI D’ITALIA.

La speranza è che questa ulteriore manifestazione scuota le Istituzioni e la Pubblica Azienda di Trasporto locale dalle quale ci si aspetta il gesto del reintegro al lavoro di Paolo Serafini.

Un Paolo Serafini che attualmente si trova in uno stato di indigenza e povertà ed ha bisogno dell’aiuto di tutti. Ricordiamo che spinto dalla disperazione aveva denunciato il suo stato ad un quotidiano locale. La notizia ha mosso una azione di solidarietà attraverso l’attivazione di  una Postepay 4023 6006 4858 0951 sulla quale ognuno in  coscienza e in piena libertà può contribuirefotosanseveforzaNuova




Lascia un commento