Forconi a Roma: “Governo illegale e criminale”, folla chiede dimissioni Letta

Condividi!

I Forconi sono a Piazza del Popolo, e sono tanti: “La nostra è una rivoluzione costituzionale voluta dal popolo, dai cittadini”, ha detto Danilo Calvani, acclamato da applausi e tricolori.

“Siamo arrabbiati ma non violenti, la nostra è una protesta pacifica”. Numerosi gli striscioni e gli slogan: “Italia, nazione, rivoluzione”, “Governo illegale, governo criminale”.

“Noi vogliamo avere la possibilità di decidere, magari di sbagliare di nuovo, ma vogliamo andare a votare perché questo sistema non ci piace” sostengono alcuni manifestanti provenienti dal nord Italia. E subito si accende la discussione tra chi dice “tutti a casa” e chi, pur stanco delle difficili condizioni del Paese, si pone il problema di una possibile – e seria – alternativa.

Simone Di Stefano, fresco condannato per avere strappato una bandierea Ue, dice: “Noi vogliamo sottolineare che il Parlamento è delegittimato, il governo non esiste, non ha un mandato popolare e il presidente Napolitano dovrebbe sciogliere le camere. Perché fare riforme su questa base significa costruire sulla sabbia”.

“Una ragazza del presidio ha trovato accanto al gazebo un braccialetto in velcro, in simil pelle, l’ha strappato e ci ha trovato una cimice. Noi non abbiamo nulla da nascondere, la cimice non serve”. Lo ha dichiarato Enrico Leoni, portavoce dei Cittadini italiani del Movimento 9 dicembre, in merito al ritrovamento di una cimice al presidio di piazzale dei Partigiani. Sulla “cimice-spia” interviene anche Calvani: “Se l’hanno messa hanno fatto bene, così a questo punto sanno pure come la pensiamo”.

Intanto il ministro abusivo della Giustizia Annamaria Cancellieri, quella che ha appena liberato un altro migliaio di stupratori e spacciatori, dice: “bisogna vigilare che non ci siano infiltrazioni o strumentalizzazioni”. Qui, gli unici infiltrati illegali da spazzare via, siete voi. E siete al governo.




Lascia un commento