Soldi dei malati al campo nomadi: onore all’unico assessore che ha votato contro

Condividi!

assaltopascioLucca – Come da noi scritto due giorni fa, i 25mila euro dei fondi regionali destinati alle Case della salute, andranno invece al campo nomadi di Lucca. Destinazione alla quale si è opposta, unica tra i suoi colleghi di tutti i comuni del comprensorio, Elena Silvano, assessore comunale ad Altopascio, amministrazione di centrodestra, con deleghe a servizi sociali, tutela della famiglia, integrazione, pari opportunità e sanità.

Sul suo profilo Facebook, la Silvano ha confermato la vicenda. «Situazioni familiari sempre più difficili. Ogni mattina — scrive — incontro persone che piangendo e con vergogna mi raccontano di sfratti, utenze sigillate e di non sapere come fare a fare la spesa. Il Comune c’è e c’è il volontariato ma non basta. Quasi sempre ci sono bambini in queste famiglie o persone anziane con la pensione minima che basta appena appena per mangiare e pagare le bollette. E poi mi chiedono perché in Conferenza dei sindaci ho votato contro (l’unica in rappresentanza di Altopascio) tra i Comuni della Piana all’utilizzo di un residuo di 25.000 euro di fondi da usare per la Piana di Lucca che il Comune di Lucca ha voluto fortemente destinare al campo Rom. Comprendo le ragioni di dignità umana ma in una situazione di emergenza come quella odierna in cui chi ha scelto l’Italia come luogo dove vivere, pagare le tasse e crescere la propria famiglia ha perso i punti di riferimento forse bisognerebbe cercare di dare una boccata di ossigeno prima a queste famiglie».




Lascia un commento